Nell’ambito della attuazione dell’Azione 4.c – Reti e Governance – Obiettivo n. 4.C  – Promuovere reti di relazioni tra il mondo della ricerca, gli operatori del settore e il pubblico del PIANO DI AZIONE DEL FLAG, P.O. FEAMP 2014/2020 Priorità 4, come da Avviso 05 FLAG: “AFFIDAMENTO DI SERVIZI PER REALIZZARE LE ATTIVITA’ ATTRAVERSO L’ATTIVAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI GRUPPI PARTECIPATIVI”, il lotto 3 “Definire le soluzioni più adeguate per consolidare l’approvvigionamento di novellame di molluschi bivalvi da destinare all’allevamento “ prevede uno studio sulla disponibilità (quantitativa e qualitativa) di individui giovanili da avviare all’allevamento. Se il reclutamento naturale consente di disporre di notevoli quantitativi di individui ad un costo relativamente modesto, la sua abbondanza è condizionata da fattori naturali e, quindi passibile di fluttuazioni, mentre l’approvvigionamento di novellame tramite schiuditoio è legato al limite dalla complessità di gestione del processo produttivo e dei costi conseguenti. Al di la del fatto che si propenda per l’uno o l’altro dei metodi, resta la considerazione che per il consolidamento delle attuali produzioni regionali e per l’introduzione e sviluppo di nuove specie occorra valutare quali siano le tecniche maggiormente efficaci per assicurare la disponibilità di giovanili da avviare all’allevamento, anche in relazione alle differenti specie.